ARCHEOLOGIA: SCOPERTE / A Reggio emerge un tratto di via Emilia

Un segmento della via Emilia è emerso dagli scavi in Piazza Gioberti a Reggio Emilia:  un tratto di circa 3 metri costituito da un piano in ciottoli fluviali squadrati, disposti in modo da consentire il deflusso laterale dell’acqua piovana. Il rinvenimento è stato documentato dagli archeologi e sarà prossimamente oggetto di studio e pubblicazione.

Annunci

LIBRI / Reggio Emilia racconta la sua storia: ecco tutte le novità dagli ultimi scavi

Gli scavi archeologici dell'ultimo decennio a Reggio Emilia sono ripercorsi nella pubblicazione "La città che si rinnova. Gli scavi di Palazzo Busetti e Piazza della Vittoria a Reggio Emilia", che sarà presentata venerdì 18 gennaio 2019, alle ore 18 ai Musei Civici di Reggio Emilia.

Tracce di lapislazzuli nei denti: così una monaca tedesca del XII secolo “riscrive” la storia della miniatura dei codici

Tracce di lapislazzuli nel tartaro dentale: un piccolo frammento della pietra preziosa, da cui si estrae il celeberrimo pigmento blu, è stato rinvenuto nella dentatura di una monaca vissuta in un convento tedesco tra l'XI e il XII secolo, suggerendo che già in quell'epoca le donne, nei contesti religiosi, partecipassero in prima persona alla realizzazione di codici manoscritti miniati più ampiamente di quanto non si creda.  

Pompei, scoperto un terzo cavallo di razza con ricca bardatura militare nella stalla di Civita Giuliana [FOTO]

Scoperto un terzo cavallo di razza con ricca bardatura militare nella stalla di Civita Giuliana, nel corso della recente campagna di scavo.  Durante la fasi di scavo del corpo sono, inoltre,  venuti alla luce cinque reperti bronzei che fanno parte della bardatura. 

SCOPERTE / Aosta, riemergono due sarcofagi in piombo di epoca romana

 Il patrimonio della Valle d'Aosta romana si arricchisce di nuovi ritrovamenti definiti "eccezionali" dalla Soprintendenza ai Beni e Attività Culturali. Lo scavo, anche di valenza archeologica, realizzato per l'ampliamento dell'Ospedale Parini di Aosta ha infatti restituito, in una necropoli più ampia, ben due sarcofagi in piombo perfettamente conservati.

Pompei, riaprono due spettacolari domus: la Casa dei Ceii e i Praedia di Giulia Felice [FOTO]

 Dal primo novembre, riaprono al pubblico due importanti dimore pompeiane, la Casa dei Ceii, celebre per le pitture che si dispiegano sugli alti muri del giardino con scene di ispirazione egizia e animali selvaggi e i Praedia di Giulia Felice, grande complesso residenziale con ampi spazi verdi, ricche decorazioni e il lussuoso quartiere termale privato.

ARCHEOLOGIA / Claterna, la città romana svela i suoi segreti

Mentre si delinea meglio la forma della Domus del fabbro e del teatro, nuove ricerche geomagnetiche disegnano un quadro quasi completo della città, individuando alcuni edifici del comparto pubblico mai visti prima. E dai lavori per la pista ciclabile spuntano un mosaico e potenti strutture proprio dove si credeva potessero trovarsi le antiche terme