SCOPERTE / Aosta, riemergono due sarcofagi in piombo di epoca romana

 Il patrimonio della Valle d'Aosta romana si arricchisce di nuovi ritrovamenti definiti "eccezionali" dalla Soprintendenza ai Beni e Attività Culturali. Lo scavo, anche di valenza archeologica, realizzato per l'ampliamento dell'Ospedale Parini di Aosta ha infatti restituito, in una necropoli più ampia, ben due sarcofagi in piombo perfettamente conservati.

Annunci

ARCHEOLOGIA / Ucraina, scoperta una sepoltura anomala del IV secolo: era forse una “stregona”?

Era sepolta prona e con le mani legate dietro la schiena, un chiaro segno che in vita doveva essere stata, o aver fatto, qualcosa di "speciale". La donna, i cui resti sono stati trovati in un campo nei pressi di  Legezino, in Ucraina, era stata deposta in questo modo  circa 1.600 anni fa

SCOPERTE / Nelle Marche riemerge la tomba monumentale di un capo piceno

Una tomba monumentale picena con i resti di un personaggio d’alto rango e ricco corredo è stata scoperta a Nevola nei pressi di Corinaldo, in provincia di Ancona, dagli archeologi del Dipartimento di Storia Culture Civiltà (DiSCi) dell’Università di Bologna durante una campagna di scavi.

SCOPERTE / Lo scheletro del bimbo di Pompei “svelerà” gli ultimi attimi della città sepolta dall’eruzione

Aveva tra i 7 e gli 8 anni ed è spirato, insieme ad altre centinaia di pompeiani, durante la tremenda eruzione del Vesuvio del 79 d.C., che ha distrutto oltre a Pompei anche Ercolano e Stabia, imprimendosi nella memoria collettiva come una delle più impressionanti (e ben documentate) catastrofi della storia antica. Oggi, dopo quasi duemila anni di distanza, il piccolo scheletro del bambino rinvenuto nei giorni scorsi nell'area delle Terme Centrali sarà analizzato dagli specialisti del Laboratorio di Ricerche Applicate del Parco Archeologico di Pompei, i quali effettueranno un primo screening della stato di salute della giovane vittima, per poi indirizzare le successive indagini esterne sul DNA.

Un coltello al posto della mano: dal Veneto ecco il “Capitan Uncino” longobardo [#Foto]

Aveva un'età compresa, al momento del decesso, tra i 40 e i 50 anni e un coltello a mo' di protesi al posto dell'avambraccio destro: l'uomo, sepolto nella vasta necropoli (164 tombe) di Povigliano Veronese (VI e l'VIII secolo d.C.) era già nota perché  scavata in due campagne tra il 1985-86 e il 1992-93.  Ma ora un'èquipe di ricercatori delle Università La Sapienza di Roma e Cattolica di Milano, insieme ai loro colleghi della  Scuola di Paleoantropologia di Perugia e del Policlinico Umberto I, ha pubblicato sul "Journal of Anthropological Sciences" (Vol. 96 - 2018) un dettagliato studio sullo scheletro.

ARCHEOLOGIA / Ad Aquileia (UD) un Convegno sulle sepolture rituali di bovini

La Società Friulana di Archeologia organizza un incontro di studi su "Sepolture rituali  di bovini e di altri animali nell'Italia antica e nella media Europa dalla Protostoria al Medioevo. Un aggiornamento archeologico". Il Convegno si tiene il 7 aprile 2018 ad Aquileia (Ud) presso Casa Bertoli (via Patriarca Poppone), con inizio alle ore 9.30. 

Olanda, trovata una necropoli romana del II-III secolo [#FOTO #GALLERY]

© 2010-2018 Perceval Archeostoria – All rights reserved. Nessuna parte di questo blog può essere copiata, riprodotta o rielaborata senza citare la fonte. © Foto: RWS PAESI BASSI -  Un cimitero romano, uno dei più settentrionali finora trovati in Europa, è riemerso in Olanda nei pressi di Bemmel, nella municipalità di Lingewaard. La necropoli è databile … Leggi tutto Olanda, trovata una necropoli romana del II-III secolo [#FOTO #GALLERY]