marco polo venezia

SCOPERTE / Un documento inedito svela nuovi dettagli sulla vita di Marco Polo dopo il rientro a Venezia [FOTO]

Un lascito testamentario ritrovato da un giovane ricercatore nell'Archivio di Stato di Venezia menziona Marco Polo come testimone un anno prima della morte nel 1323. La pergamena fornisce importanti notizie sulla biografia del viaggiatore, poco conosciuta nei dettagli dopo il rientro in patria. UN NUOVO TASSELLO NELLA VITA DI MARCO POLO: INEDITO RITROVATO A VENEZIA DALL’UNIVERSITA’ CA’ FOSCARI Gruppo di ricerca guidato da Antonio Montefusco fa la scoperta all’Archivio di Stato di Venezia

MOSTRE / A Torino arriva il testamento di Marco Polo

Scrinium e la Biblioteca Nazionale Marciana di Venezia, in collaborazione con la Fondazione Torino Musei presentano “Ego Marcus Paulo volo et ordino”, l’opera che contiene una fedele riproduzione della pergamena originale, realizzata dall’organizzazione veneziana Scrinium. La replica scientificamente conforme del testamento di Marco Polo in mostra fino al 15 settembre al MAO Museo d’Arte Orientale di Torino. Scritto su una pergamena di pecora nel 1324, il testamento racchiude l’anima del viaggiatore veneziano. La prima edizione diplomatica completa e corretta del testo ne rivela i segreti.

Venezia, un nuovo museo accoglie le riproduzioni dei documenti che hanno fatto la Storia

A Venezia presso la sede di Scrinium, inaugurano i nuovi spazi di "CADEM, Codices and Ancient Documents Exhibit Museum", che conterranno in esposizione permanente una serie di prestigiose riproduzioni di documenti antichi e codici manoscritti, realizzate a partire dal 2000,  rendendole consultabili  non solo agli studiosi ma anche agli appassionati, ai privati e alle scuole. 

Padova, l’Archivio della Veneranda Arca finalmente online

L'Archivio della Veneranda Arca di S. Antonio, importante istituzione culturale padovana,  è stato digitalizzato. Centinaia di documenti vengono così messi a disposizione di tutti gli studiosi, che possono attingervi liberamente  per ricostruire una che dal XIV secolo giunge fino ai giorni nostri: una storia fatta non solo di grandi eventi, ma anche della vita quotidiana all’interno della Basilica, i cui beni la Veneranda Arca custodisce da secoli.

Peste, fame, guerra: in mostra la Cremona del ‘600

L’esposizione prevede una successione di fonti documentarie e di fonti artistiche, ossia opere appartenenti al Museo Civico ed ex-voto provenienti dal Museo Lauretano di Sant’Abbondio. L’alternanza dei due generi di fonti permette una visione in toto di un secolo tanto complesso, quanto ancora poco conosciuto come il Seicento, durante il quale appaiono coesistere aspetti di povertà e altri di ricchezza ostentata: gli uni e gli altri riccamente documentati.

MOSTRE / A Piacenza esposti gli antichi documenti notarili originali dell’Archivio di Stato

uella del notaio è l'attività che ha permesso di conservare una larga messe di documenti medioevali, privati e pubblici. Tra formule e disposizioni contrattuali, segni e disegni possono dar conto dell’immaginario dell’uomo medioevale e ci riportano alla dimensione privata del professionista. A questo tema è dedicata la mostra "In signo notarii" a cura di Anna Riva con contributi di Ezio Barbieri, Marta L. Mangini, Federica Gennari e Filippo Catanese, aperta presso l'Archivio di Stato di Piacenza fino al 24 febbraio 2017.

Sisma, recuperato l’Archivio Storico di Amatrice / GALLERY

Foto: Archivio di Stato di Rieti. ROMA - È stato recuperato l’archivio storico del Comune di Amatrice. L’operazione, effettuata dai tecnici delle squadre di rilevamento danni del MiBACT assistiti dai restauratori dell’Istituto Centrale per il Restauro e la Conservazione del Patrimonio Archivistico e Librario e coadiuvati dai Vigili del Fuoco, dai Carabinieri del Comando Tutela Patrimonio … Leggi tutto Sisma, recuperato l’Archivio Storico di Amatrice / GALLERY