CONVEGNI / Alla Capitolare di Verona focus su città, cattedrali e biblioteche tra tardoantico e alto Medioevo

6 al 18 settembre 2021 la Biblioteca Capitolare ospiterà l’ottava edizione del Convegno internazionale di studio di AIPD (Associazione Italiana dei Paleografi e dei Diplomatisti). Il tema del convegno sarà: “Città, cattedrali e biblioteche al passaggio tra tardoantico e alto medioevo: a partire dal caso di Verona”.

MOSTRE / A Piacenza esposti gli antichi documenti notarili originali dell’Archivio di Stato

uella del notaio è l'attività che ha permesso di conservare una larga messe di documenti medioevali, privati e pubblici. Tra formule e disposizioni contrattuali, segni e disegni possono dar conto dell’immaginario dell’uomo medioevale e ci riportano alla dimensione privata del professionista. A questo tema è dedicata la mostra "In signo notarii" a cura di Anna Riva con contributi di Ezio Barbieri, Marta L. Mangini, Federica Gennari e Filippo Catanese, aperta presso l'Archivio di Stato di Piacenza fino al 24 febbraio 2017.

Milano, all’Archivio di Stato in mostra i diplomi di Ottone III

#MOSTRE #DOCUMENTI #MEDIOEVO #Milano, all'Archivio di Stato in mostra i diplomi di Ottone III @archiviodistatodimilano MILANO - (via Archivio di Stato di Milano) Continua il ciclo "Il documento del mese" in corso presso l'Archivio di Stato di Milano (via Senato, 10). Per il mese di luglio sarà esposto il Diploma dell’imperatore Ottone III datato 998 aprile 22, Roma: un … Leggi tutto Milano, all’Archivio di Stato in mostra i diplomi di Ottone III

Pubblicato in digitale il “De re diplomatica” del Mabillon

TORINO – (via Bibliostoria) Dall’Archivio di Stato di Torino, segnaliamo la versione digitale dell’opera De re diplomatica di Jean Mabillon.

Pubblicato nel 1681 (prima edizione, con un Supplemento nel 1704) il De re Diplomatica – opera in sei volumi del monaco benedettino della congregazione di San Mauro Jean Mabillon (1632-1707) – è ritenuto il testo fondante della paleografia e della diplomatica o, perlomeno, il testo in cui venne definito e sistematizzato l’assetto metodologico di tale disciplina.

In biblioteca sono presenti il vol. VI (edizione 1681 e 1709) e i supplementi in versione cartacea, con collocazione:
10L. E.P.PAL. 0021
10L. E.P.PAL. 0021 A
10L. E.P.F.RIZZI. A.0029

Sorgente: De re diplomatica – Bibliostoria

Bibliostoria

Ritratto di Jean Mabillon Ritratto di Jean Mabillon

Dall’Archivio di Stato di Torino, segnaliamo la versione digitale dell’opera De re diplomatica di Jean Mabillon.

Pubblicato nel 1681 (prima edizione, con un Supplemento nel 1704) il De re Diplomatica – opera in sei volumi del monaco benedettino della congregazione di San Mauro Jean Mabillon (1632-1707) – è ritenuto il testo fondante della paleografia e della diplomatica o, perlomeno, il testo in cui venne definito e sistematizzato l’assetto metodologico di tale disciplina.

In biblioteca sono presenti il vol. VI (edizione 1681 e 1709) e i supplementi in versione cartacea, con collocazione:
10L. E.P.PAL. 0021
10L. E.P.PAL. 0021 A

10L. E.P.F.RIZZI. A.0029

View original post