ARCHEOLOGIA / Aveva tre anni e morì (forse) per un’infezione: svelato il volto della piccola “mummia di Modena”

È stato svelato al pubblico, nell’ambito del Festivalfilosofia sul tema “persona”, il volto ricostruito in 3d della mummia della collezione egizia dei Musei civici di Modena. Le analisi precedenti - condotte nel progetto scientifico della mostra “Storie d’Egitto. La riscoperta della raccolta egiziana del Museo Civico di Modena” - avevano rivelato che si tratta di un bambino deceduto precocemente all’età di tre anni, che morì forse a causa di un’infezione, di una malattia autoimmune o di un evento traumatico. [LEGGI TUTTO...]

MOSTRE / Firenze, al Museo Archeologico un viaggio (inedito) nell’Aldilà dell’Antico Egitto [FOTO]

Sono pezzi di grande valore storico, ma fino ad oggi erano conservati per lo più nei magazzini del Museo Archeologico Nazionale di Firenze. Ora sono tornati al loro posto  per la mostra “Mummie. Viaggio verso l’immortalità” che, inaugurata il 16 luglio, racconterà fino al 2 febbraio 2020 il rapporto degli antichi Egizi con l’aldilà. [CONTINUA A LEGGERE...]

Il “profumo” delle mummie: l’odore dei reperti del Museo Egizio racconterà l’epoca dei faraoni

 La tomba di Kha e Merit del Museo Egizio di Torino è stata protagonista di un’indagine innovativa, mai eseguita prima d’ora in un museo: la ricerca del “profumo” di una serie di reperti di circa 3500 anni fa e appartenenti al corredo funerario rinvenuto integro nel 1906 che rappresenta uno dei principali tesori della collezione torinese. [CONTINUA A LEGGERE...]

GRANDI MOSTRE / A Milano la straordinaria scoperta del Faraone Amenofi II [FOTO]

La mostra narra al visitatore il racconto della vita e della figura del faraone Amenofi II, vissuto tra il 1427 e il 1401 a.C. durante la XVIII dinastia (1550 – 1295 a.C.), figlio del grande Thutmosi III e sovrano di una corte sfarzosa, eroico protagonista di un’epoca storica straordinariamente ricca. La tomba del Faraone sarà ricostruita in scala 1:1

MOSTRE / “Papiri e antichi reperti”: a Bagno a Ripoli l’Egitto di Santa Caterina d’Alessandria

Una sessantina i pezzi esposti, in gran parte visibili per la prima volta dal vivo e risalenti al III -IV secolo. Obiettivo: ricreare il contesto sociale e culturale in cui visse la Santa stabilendo un dialogo con gli affreschi trecenteschi della Cappella. Inaugurazione il 7 aprile. Tra gli eventi collaterali cena egizia e visita “fotografica” insieme agli Instagramer

MOSTRE / All’ombra delle piramidi: ricostruzione della tomba di Nefer al Museo Barraco

La mostra "All’ombra delle piramidi", al Museo Scultura Antica Giovanni Barracco dal 30 dicembre 2016 al 28 maggio 2017, prevede la ricostruzione in dimensioni 1:1 – nella loggia esterna al primo piano del Museo - della cappella funeraria di Nefer con slides retroilluminate che riproducono nella sua completezza la decorazione a rilievo al suo interno.

Iside (ri)conquista Napoli: al MANN una nuova sala per le religioni d’Egitto e d’Oriente

NAPOLI - Apre il 29 giugno al Museo Archeologico Nazionale di Napoli, nell’ambito del progetto “Egitto Pompei”, un nuovo percorso espositivo dal titolo“Egitto Napoli. Dall’Oriente”, a cura di Valeria Sampaolo. Viene inaugurata per l’occasione una sala al secondo piano dell’edificio, in prosecuzione degli spazi dedicati alle decorazioni e agli arredi del Tempio di Iside a Pompei, destinata ad accogliere testimonianze … Leggi tutto Iside (ri)conquista Napoli: al MANN una nuova sala per le religioni d’Egitto e d’Oriente

Scoperti nuovi simboli sacri su una mummia egizia: forse una sacerdotessa di Hathor?

L'occhio di Horus, vacche e fiori di loto: simboli sacri, tatuati sulla pelle di una donna egizia di tremila anni fa forse per sottolinearne il carisma religioso. La scoperta, finora unica nel suo genere,  è stata fatta da Anne Austin, bioarcheologa della Stanford University in California esaminando la mummia di una donna, forse una sacerdotessa,  vissuta nei pressi di Deir … Leggi tutto Scoperti nuovi simboli sacri su una mummia egizia: forse una sacerdotessa di Hathor?