Un coltello al posto della mano: dal Veneto ecco il “Capitan Uncino” longobardo [#Foto]

Aveva un'età compresa, al momento del decesso, tra i 40 e i 50 anni e un coltello a mo' di protesi al posto dell'avambraccio destro: l'uomo, sepolto nella vasta necropoli (164 tombe) di Povigliano Veronese (VI e l'VIII secolo d.C.) era già nota perché  scavata in due campagne tra il 1985-86 e il 1992-93.  Ma ora un'èquipe di ricercatori delle Università La Sapienza di Roma e Cattolica di Milano, insieme ai loro colleghi della  Scuola di Paleoantropologia di Perugia e del Policlinico Umberto I, ha pubblicato sul "Journal of Anthropological Sciences" (Vol. 96 - 2018) un dettagliato studio sullo scheletro.

A Nonantola (Mo) un convegno internazionale sull’archeologia dei monasteri altomedievali

NONANTOLA (MO) - Nonantola, in provincia di Modena, è sede di uno dei maggiori complessi benedettini dell’Europa medievale ed è un caso esemplare nel quadro della ricerca storico-archeologica della penisola. L'abbazia fu fondata nel 752 dall'abate Anselmo sul territorio ricevuto in dono dal proprio cognato, il re longobardo Astolfo: per i longobardi la fondazione dell'abbazia dava … Leggi tutto A Nonantola (Mo) un convegno internazionale sull’archeologia dei monasteri altomedievali

SEMINARI / Monterosso: la riscoperta dell’antico

Un seminario che punta l'attenzione sulla storia altomedievale di Monterosso al Mare, splendida località delle Cinque Terre, e in particolare sul Santuario di S. Maria di Soviore, la cui fondazione leggendaria è posta all'età longobarda (ma la documentazione parte dal XII-XIII secolo):   Monterosso: la riscoperta dell'antico. Un patrimonio da conoscere e valorizzare è in programma a Monterosso al Mare (SP) nei giorni 27 e 28 ottobre e si articolerà in varie parti.