EDITORIA / Nasce “Kalkas”, la nuova rivista scientifica dedicata alla storia del Gargano e del Mezzogiorno

Copertina Kalkas 1_page-0001Monte Sant’Angelo (FG), 29 settembre 2019 – Una nuova rivista scientifica per valorizzare e divulgare studi e ricerche sulla storia e l’archeologia del Gargano e del Mezzogiorno italiano. “Kalkas”, disponibile da oggi nelle migliori librerie, è a cura del Centro Studi Storico Archeologici del Gargano, dal 2017 attivo nella promozione della ricerca sul territorio della Daunia. Il nome della testata fa riferimento al mitico vate omerico Calcante, onorato come divinità sul promontorio garganico prima che si affermasse la devozione per l’Arcangelo Michele.

La pubblicazione, a cadenza annuale, è caratterizzata da una impostazione multidisciplinare e spazierà dalla storia all’archeologia, dalla numismatica alla storia dell’arte e alle scienze del paesaggio, riservando particolare attenzione all’epoca medievale, quando Monte Sant’Angelo e tutto il Gargano erano meta di pellegrini, santi, papi e imperatori.

Oltre ad articoli e saggi, la rivista ospiterà l’inserto “Gargaros”, che offrirà scritti inediti o poco conosciuti sulla storia garganica; completano ogni numero una rassegna di brevi schede bibliografiche (redatte da studenti universitari particolarmente meritevoli) e infine una parte dedicata alle segnalazioni di convegni, eventi e attività inerenti la storia del Sud Italia.

«L’idea – spiega il direttore editoriale, dott. Domenico Luciano Moretti – nasce come risposta all’attuale assenza di riviste specializzate sulla storia e sull’archeologia garganica: terminata la proficua esperienza culturale del Centro Studi Garganici e della rivista “Garganostudi”, è tempo che si riprenda a pubblicare in loco gli studi, le ricerche, i lavori dei tanti studiosi di storia garganica che, da oggi, potranno far riferimento alla rivista».

Direttore responsabile di “Kalkas” è Elisa Acanfora, professore associato di Storia dell’arte moderna presso il Dipartimento delle Culture Europee e del Mediterraneo (DiCEM) dell’Università della Basilicata. La rivista si avvale di un prestigioso Comitato scientifico internazionale ed è aperta alle collaborazioni sia del mondo accademico che da parte di studiosi indipendenti. Le proposte possono essere indirizzate alla redazione, dove saranno sottoposte a selezione e a doppio referaggio anonimo (blind peer review). «L’auspicio – commenta Moretti – è quello di dare nuovo impulso alla ricerca e spronare giovani studiosi e ricercatori a dedicarsi con rinnovata passione ad una terra meravigliosa e ancora tutta da scoprire e raccontare».

La rivista è pubblicata grazie al contributo dell’Ente Parco Nazionale del Gargano e del Dipartimento delle Culture Europee e del Mediterraneo (DiCEM) dell’Università della Basilicata.

Il primo numero (ISSN: 2612-4637) propone i seguenti contributi: “The Stele of Ciccalento” (Daniel Joseph Polignone); “La chiesa rupestre dei Santi Filippo e Giacomo nel territorio di Monte Sant’Angelo” (Domenico Luciano Moretti); “Di smalto e d’oro era vestito: l’oreficeria medievale di Bari per la storia di Ruggero II nella Basilica di San Nicola” (Antonella Ventura); “Note su alcuni stemmi della chiesa rupestre di Jazzo Ognissanti sul Gargano” (Alessandro De Troia); “Medioevo superstite: ciò che rimane della scultura angioina a Manfredonia e a Torre Alemanna” (Marcello Mignozzi); “Imago Mariae: iconografia e venerazione della Vergine in Santa Maria Maggiore a Monte Sant’Angelo” (Francesco Calò); “Un dipinto di Cesare Fracanzano ad Ascoli Satriano e l’iconografia di San Francesco da Paola” (Ruggiero Doronzo); “Numismatici in Puglia nel secolo dei lumi” (Giuseppe Ruotolo); “La figura angelica nell’iconografia cimiteriale: casi scelti dal Cimitero di Foggia (Liliana Tangorra); “L’aggressione di Mons. Gagliardi del 1919 a Vieste e le sue conseguenze canoniche” (Claudio Gentile). Oltre alla già citata sezione “Gargaros. Inserto di scritti inediti o rari sulla storia del Gargano”, completano il volume una serie di utili schede bibliografiche e segnalazioni.

Kalkas” è pubblicata dalle Edizioni D’Andrea di Roseto degli Abruzzi (Teramo) ed è disponibile nelle migliori librerie, oppure può essere ordinata sul sito dell’editore (www.edizionidandrea.com, info@edizionidandrea.it). Per contattare la redazione e proporre contributi, scrivere a: info@centrostudidelgargano.it; redazione@centrostudidelgargano.it. Per informazioni e aggiornamenti, si può visitare il sito web del Centro Studi Storico Archeologici del Gargano: www.centrostudidelgargano.it.

La rivista ha anche la sua pagina FACEBOOK, raggiungibile a questo indirizzo: http://www.facebook.com/rivistaKalkas/


Kalkas. Rivista sulla Preistoria, Storia, Archeologia, Numismatica, Storia dell’Arte, Scienze del paesaggio, Storia Agraria e Forestale del Gargano e del Mezzogiorno d’Italia, Edizioni D’Andrea.

Ufficio stampa:

EP Pressoffice / Perceval Archeostoria di Elena Percivaldi
ep.pressoffice@gmail.com

Domenico Sergio Antonacci
info@domenicosergioantonacci.it


KALKAS. RIVISTA DEL CENTRO STUDI STORICO ARCHEOLOGICI DEL GARGANO

DIRETTORE RESPONSABILE / MANAGING DIRECTOR

Elisa Acanfora (Università degli Studi della Basilicata)

DIRETTORE EDITORIALE / EDITOR-IN-CHIEF

Domenico Luciano Moretti (Centro Studi Storico Archeologici del Gargano)

VICEDIRETTORE EDITORIALE / ASSISTANT EDITOR

Andrea Torno Ginnasi (Centro Studi Storico Archeologici del Gargano)

REDAZIONE E COMITATO EDITORIALE / EDITORIAL BOARD

Domenico Sergio Antonacci (Centro Studi Storico Archeologici del Gargano)

Marcello Mignozzi (Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”)

Domenico Luciano Moretti (Centro Studi Storico Archeologici del Gargano)

Nicola Notarangelo (Centro Studi Storico Archeologici del Gargano)

Elena Percivaldi (Centro Studi Storico Archeologici del Gargano)

Grazia Savino (Centro Studi Storico Archeologici del Gargano)

Andrea Torno Ginnasi (Centro Studi Storico Archeologici del Gargano)

Maristella Trombetta (Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”)

COMITATO SCIENTIFICO / SCIENTIFIC ADVISORY BOARD

Gabriele Archetti (Università Cattolica del Sacro Cuore – Milano)

Ermanno A. Arslan (Accademia dei Lincei)

Immacolata Aulisa (Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”)

Nora Berend (University of Cambridge, UK)

Joshua Birk (Smith College, Massachusetts, USA)

Marco Borghetti (Università degli Studi della Basilicata)

Pasquale Cordasco (Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”)

Pasquale Corsi (Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”)

Sheila Dillon (Duke University, Carolina del Nord, USA)

Horst Enzensberger (Bamberg University, DE)

Paola Galetti (Alma Mater Studiorum Università di Bologna)

Dawn Marie Hayes (Montclaire State University, New Jersey, USA)

Lorenzo Infante (Università degli Studi di Foggia)

Luca Lombardi (Accademia Italiana di Studi Numismatici)

Marcello Mignozzi (Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”)

Nicola Moretti (Università degli Studi della Basilicata)

Italo Maria Muntoni (Soprintendenza ABAP BAT e Foggia)

Paul Oldfield (University of Manchester, UK)

Donatella Pian (Soprintendenza ABAP BAT e Foggia)

Massimiliano Rossi (Università del Salento)

Marcello Rotili (Università della Campania “Luigi Vanvitelli”)

Giuseppe Sarcinelli (Università del Salento)

Massimo Tarantini (Soprintendenza ABAP Firenze)

Alessandro Tomei (Università degli Studi Gabriele d’Annunzio Chieti-Pescara)

Tutti gli articoli sono sottoposti a revisione da parte di due referees anonimi esterni alla rivista, ed hanno superato la procedura di accettazione. Kalkas is a peer review journal