Al via “RomArché. Salone dell’Editoria Archeologica”: quest’anno il tema sarà il Tempo

ROMA – “Chronos: il Tempo”: sarà questo il tema della VII edizione di RomArché. Salone dell’Editoria Archeologica che, quest’anno, si svolgerà da giovedì 26 a domenica 29 maggio  nel Museo Nazionale Romano alle Terme di Diocleziano.

La manifestazione, ideata e organizzata dalla Fondazione Dià Cultura in collaborazione con la Soprintendenza Speciale per il Colosseo, il Museo Nazionale Romano e l’Area Archeologica di Roma, offre un programma intenso che prevede, oltre a presentazioni di libri, conferenze e incontri, lo svolgimento del II Convegno Internazionale di museologia “museum.dià” in linea con il tema dell’edizione 2016, ossia Chronos – il tempo.

Nel corso del convegno scientifico “Chronos, Kairos e Aion, Il tempo dei musei” (26 – 28 maggio), ideato in collaborazione con la Direzione Generale Musei del MiBACT e la British School at Rome, si confronteranno esperienze di gestione del tempo nei musei: tempo come substrato delle attività di ricerca nell’ambito della collezione; tempo come dimensione narrativa nelle pratiche di diffusione e comunicazione culturale; tempo come variabile attiva e plurima di adattamento al cambiamento; tempo come anello di congiunzione tra conoscenza e creatività.

Come ogni anno, obiettivo di RomArché è sostenere il confronto professionale, scientifico e culturale in ambito archeologico, stimolare l’editoria specializzata, dare indirizzi e proposte alla didattica scolastica, universitaria e museale, valorizzare l’istituzione museale ospitante, come anche il patrimonio archeologico e artistico di Roma e coinvolgere pubblici non di settore.

È per questo che, nelle giornate di sabato 28 e di domenica 29 maggio, a fare da protagoniste saranno le Case Editrici con gli appuntamenti di Leggere in Biblioarché, una iniziativa tutta dedicata alle presentazioni di libri, progetti, laboratori e agli incontri con gli autori, con un programma orientato – come è ormai tradizione per RomArché – alla valorizzazione dell’editoria di settore.

Tra gli Editori saranno presenti: AM&D Edizioni; Ante Quem; Arbor Sapientiae; Architetti Roma Edizioni; Campisano Editore; Dielle Editore; Edifir; Edipuglia; Editoriale Jaca Book; Edizioni Espera; Electa Mondadori; Esedra Editrice; E.S.S. Editorial Service System per la Fondazione Dià Cultura; ETS Edizioni; GB Editoria; Giorgio Bretschneider Editore; Il Cerchio; Il Mulino; Il Poligrafo; Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria (IIPP); La nostra storia in gioco; Maggioli Musei; Modus Editore; Naus; Olschki; Quasar; Storia e Letteratura.

Fra le varie iniziative:

Sabato pomeriggio (28 maggio), oltre a un ricco programma di presentazioni di novità editoriali, si terrà l’incontro promosso dal CONI – Comitato Olimpico Nazionale Italiano “Il tempo e lo sport: una questione di kairòs nel mondo antico e di chronos nel contemporaneo”  in cui, in un excursus che va dalla vita quotidiana ai rituali religiosi, dalle attività economiche alle performance sportive dell’antichità, la misura del tempo emerge sempre come elemento necessario e imprescindibile.

Domenica mattina (29 maggio), a partire dalle 10.00, i più piccoli saranno coinvolti nelle iniziative di RomArché dei bambini. Le Terme di Diocleziano tra gioco, racconti, scoperte e magia.

Alle 11.00 Syusy Blady di Italia Slow Tour e Turisti per caso e Valentino Nizzo della Direzione Generale Musei del MiBACT ci guideranno in un appassionante viaggio documentaristico e filmico tra l’archeologia e la storia della nostra penisola, dall’Adriatico al Tirreno.

A seguire intervista agli archeologi di Archeokids: “Volevamo raccontare l’archeologia ai bambini come si raccontano le storie di draghi, cavalieri e folletti. Il sogno è diventato Archeokids”.

A conclusione della manifestazione, la domenica pomeriggio, un archeoinstameet – organizzato dalle associazioni ArcheoPop, Professione Archeologo e Igers Lazio – metterà in contatto i membri di alcune community Instagram e un pubblico di curiosi e appassionati che si riuniranno per conoscersi e scattare insieme fotografie evocative dei luoghi più suggestivi delle Terme di Diocleziano da caricare online per il contest che mette in palio due pubblicazioni della Fondazione Dià Cultura e tre abbonamenti annuali al mensile archeologico Forma Urbis, in questa sede presentato anche nella sua nuova veste internazionale.

Per informazioni: www.romarche.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...